L’evoluzione del costume da bagno: un viaggio tra i decenni

L’evoluzione del costume da bagno ha una storia da raccontare.
Così come quello femminile, anche quello maschile ha subito la sua evoluzione dal 1915 ad oggi.
Un excursus tra fogge e colori, tessuti e fantasie.
Vediamo cosa è cambiato nel corso degli anni!

 L’evoluzione del costume da bagno: dagli anni ’10 agli anni ’40

1915-1925

Niente petto in vista e righe alla marinara: una tuta-costume in lana, molto attillata che si separa in un due pezzi intorno agli anni 20: canotta con maniche a giro, lunga oltre il bacino e shorts abbinato.

evoluzione costume da bagno anni 20

1925-1935

Aprono le piscine pubbliche e l’ideale di uomo è quello del supereroe: fisico atletico e slanciato; quindi via la canotta e in mostra pettorali e addome. Il costume, in lastex, diventa sempre più corto iniziando ad assumere le sembianze dei classici boxer e in vita viene spesso aggiunta una cintura elastica di cotone.

1935-1945

Una particolare attenzione rivolta al torso maschile sempre in evidenza; la forma del costume è sempre quella del pantaloncino, esaltata da colori vivaci. La vita è alta e circondata da un cordoncino in sostituzione alla cintura elastica.

L’utilizzo del lastex è ormai indispensabile per rendere il capo confortevole e allo stesso tempo pratico a contatto con l’acqua.

L’evoluzione del costume da bagno: dagli anni ’40 agli anni ’70

1945-1955

Gli anni ‘50 danno il benvenuto ad una vita molto più bassa, segnata dal ritorno della cintura elastica. A completare la foggia del costume una patta o una cerniera sul davanti.

1955-1965

Stop alla monotonia dei decenni precedenti! Negli Stati Uniti si afferma il movimento degli hippie, i cosiddetti figli dei fiori e allora ecco che gli anni ’60 salutano la tinta unita, per accogliere fantasie floreali, colorate e super frizzanti.

1965-1975

Seventies, uomini capelloni e sempre più pelle in vista: il boxer si accorcia sempre di più fino a diventare uno slip. Un costume colorato e con fantasie degne di quegli anni definiti ‘creativi’.

L’evoluzione del costume da bagno: dagli anni ’70 ad oggi

1975-1985

Trunk please! Dallo slip aderente a una forma completamente differente: uno shorts più largo e confortevole in nylon, sempre abitato da allegre fantasie e da colori accesi, in gran voga il quadretto vichy e il bicolor.

costume da bagno anni 70

1985-1995

Qualcuno ha detto Baywatch? Stile surfer e una gamba sempre più lunga, foggia tipicamente californiana e colori primari per i costumi dei mitici anni ’90.

2018

Ad oggi le parole d’ordine per essere al passo con i tempi sono colore, fantasie e comfort.


Costumi di Sicilia con le sue creazioni si fa portavoce di queste caratteristiche, coniugando tradizione e modernità.

Scopri tutte le nostre fantasie sullo shop online!

costumi di sicilia peperoncini

 

Rossi pomodorini siciliani: un must have anche a Natale

La tradizione culinaria siciliana delle feste natalizie non poteva che essere ricca, barocca, fastosa. In Sicilia si festeggia il 24 dicembre con il ‘Cenone’e si replica il 25 con il pranzo di Natale. Ricchissimi i menù, che variano da prov...

cosa mettere in valigia costumi di sicilia

Cosa mettere in valigia per una vacanza al mare!

Viaggio prenotato, o magari vinto grazie ad un portale innovativo come jollyticket.com! Adesso è tempo di pensare a cosa mettere in valigia per una vacanza al mare. Meta ideale in cui trascorrere un paio di giorni in assoluto relax, per staccare la ...